Friday, July 12, 2019

aria, aria, aria!

Partono verso il mare.
Loro, la mater, il Cuggino dello Gnomo... e Peperita Patty, la nuova macchina della Mater.

Essendo loro dei professionisti delle partenze irresponsabili imboccano la Torino Genova (poi Genova Livorno e poi ancora giù in direzione Grosseto) alle 12.30. Quando manco le lucertole hanno la forza di farsi vedere.

Ma non temono nulla e nessuno, perché hanno 3 indistruttibili  (o quasi) armi segrete.
Riscaldamento globale, nulla puoi contro gli sventagliatori Sabaudi!




Alice sventagliatrice 





Wednesday, July 10, 2019

Almost there!....

Una frana di fango sui binari, dalle parti di Modane, ha bloccato i TGV.
La linea Parigi Milano é quindi chiusa per le prossime settimane.
Sapevatelo, e se pensavate di farvi un giro a Parí o in Normandia accattatevi una bicicletta o un biglietto aereo.
Alice, il Grinta, lo Gnomo e il Gatto Serafino non si lasciano però scoraggiare da qualche tonnellata di detriti!
Oggi alle 10 partiranno, prenderanno un treno, un altro treno, un altro treno ancora, un pullman e, se tutto va secondo i loro perfettissimi piani, arriveranno in Italí prima di sera.
Pensateli cosí, sudati, puzzosi di sedili di treno, in corsa verso le coincidenze, con il gatto che vomita le crocchette nel trasportino... ma con un sorriso folle e determinato, al pensiero del cappuccino VERO di domani mattina!


... Il loro autobus in prossimità del Monginevro...


Alice italizzatrice


Sunday, June 30, 2019

Jurassic Gnome

Dopo lunghi tentennamenti,  e seguendo il consiglio di cineasti e critici del cinema, Alice e il Grinta cedono e acconsentono alle richieste dello Gnomo di guardare, finalmente!, JURASSIC WORLD.
Si accoccolano sul divano e decidono di trasformarlo in un momento educativo, positivo, arricchente.
Alice é un po' preoccupata perché prevede ci siano almeno una dozzina di umani divorati da dinosauri in ciascun film, e teme per la sensibilitá Gnomica. Ricordiamo che lo Gnomo é quello che é rimasto traumatizzato dalla Balena di Pinocchio e che guardando Nemo si strizza alla vista degli squali.
Quando arriva, come prevedibile, il momento in cui il velociraptor di turno stacca la testa alla persona di turno il commento laconico dello Gnomo mentre annuisce lentamente é : "Poverino, era proprio un po' spaventato...  [n.d.r. ... Il velociraptor. Il Velociraptor era spaventato]... e poi probabilmente aveva fame. D'altro canto, devono mangiare anche loro!"

Dall'isola del Signore delle Mosche é tutto, passiamo la linea.



Alice dinosaurizzatrice

Wednesday, June 26, 2019

Korall

In Francia pare sia tradizione, per la fine dell'anno scolastico, torturare insegnanti genitori e bambini con la CHORALE.
La Korall é quando si riempie una stanza con genitori sudati e appiccicaticci, forniti di millemila gadget tecnologici per registrare l'evento (telefoni cellulari, droni, go-pro attaccate alla testa delle nonne...), poi si dispongono i bambini lungo 4 file per farli cantare, senza accompagnamento musicale o effetto speciale, 10 canzoni che tutti i genitori hanno giá sentito a casa loro millemila volte durante l'anno... Sono solo 10, eh, ma sembreranno essere lunghe quanto un' Opera classica ciascuna.


Anche Alice, che non é da meno, aveva il suo cellulare a portata di mano... ha registrato sì e no 45 secondi, poi  ha capito che comunque lo Gnomo é uno multitasking, e quindi mentre cantava la canzone della zanzarina si dava a imponenti scavi archeologici lungo le gallerie del setto nasale... ed ha smesso.
In fondo 45 secondi di scaccolamento in pubblico sono perfetti e più che sufficienti per eventualmente imbarazzarlo a morte tra 15 anni.

Sunday, June 23, 2019

Hot Paris

É viva.
Siamo tutti vivi.
Ma la fine dell'anno scolastico é peggio di uno sprint in salita con il vento a sfavore... E Alice, che ha accesso al computer solo la sera, la sera sviene sul divano con la bava alla bocca.

Comunque qui é tutto un fermento, eh, perché le previsioni meteo danno una Parigi alla coque come l'ovetto per tutta la prossima settimana... toccheremo le sfavillanti vette dei 39 gradi, che in una metropoli sono sempre gradevoli e vivibili quanto un forno ventilato a 200 gradi.

I francesi finiscono la scuola dopo la prima settimana di luglio... quindi lo Gnomo la prossima settimana andrá a scuola tutte le mattine travestito da piccolo albino, dopo essere stato lanciato in una tinozza di protezione solare da 200 SPF, aver indossato almeno 4 paia di cappelli (sai mai che ne perda  uno...) e sfoggiando una maglietta a maniche lunghe da surfista con protezione dai raggi UV, catarifrangenti fatta con materiale brevettato dalla NASA.
E Alice andrá al lavoro. Con i suoi 50 minuti di treno e metro che saranno un orgia olfattiva che Suskind, spostati per cortesia, che al confronto alla corte del Re Sole erano tutti fiorellini di lavanda e gelsomini in fiore!
E poi passerá 8 ore, con 27 bambini, in una stanza senza climatizzatore, senza aria condizionata, senza manco un ventilatore alimentato da un criceto...  e senza finestre apribili.
Ma ha un piano perfettissimo, si tratta solo convincere la direttrice a comprare 4 piscine gonfiabili e  poi potrá trasformare la classe nella versione in scala dei Grandi Laghi.

Alice sudatrice


P.s. Intanto giá oggi per sconfiggere il caldo lo Gnomo ha esplorato gli Oceani della Banliú...



Sunday, May 26, 2019

Mamme 2

Qui in Francia la festa della mamma é oggi.

Alice é incappata in questo video, che é vecchio probabilmente, ma che le ha fatto partire un embolo.



Breve analisi:

'Ste povere tapine vengono convocate perché qualcuno si é lamentato del loro lavoro, sono state accusate di negligenza, minacciate di "provvedimenti", criticate da un vecchio che pare mastro Geppetto.
Mentre sono lí che stanno giá calcolando quanto potrebbero prendere di disoccupazione... zac!
Carrambata ed entrano i figli: "sorpresa, mammina, siamo solo noi, che volevamo tirarti in faccia un carico di 400 tonnellate di sensi di colpa!" Sorrisi, gggioia, e tarallucci e vino.
Quanto ammore!

Ora Alice vuole sparare che ci sia un video, non incluso nella versione finale, in cui una mamma spacca la scrivania in testa al vecchietto urlando: "Ma fatti i cazzi tuoi! Ma credi che non me li faccia giá da sola i sensi di colpa? Che non me li dia a cadenza settimanale i gagliardetti 'Mammma di cacca del giorno'?  Ma davvero oltre a farmi un mazzo cosí, lavorare, gestire figli, vita relazionale, amici famiglia, lavoro... devo pure avere Geppetto che viene a farmi sentire inadeguata?"
Finale splatter, Geppetto con 20 punti di sutura e un occhio nero, la scrivania sullo sfondo, la mamma che se ne va tenendo il figiuolo per mano "Amore, la prossima dimmelo mentre siamo a casa io e te, che vuoi che mi metta ad attaccare le figurine dei calciatori assieme, ok? Tipo una delle tante volte che vieni a farmi compagnia in bagno mentre faccio la cacca!"


Carpisa, che ha prodotto il video, forse faceva meglio a farsi una borsa di cavoli loro...

Alice mammizzatrice


Sunday, May 19, 2019

Dormire in Classe


L'aveva giá fatto l'anno scorso, e quindi quest'anno i bimbi piú grandi l'aspettavano al varco:
"Quando facciamo lo sleepover? Quandofacciamolosleepover?Quandofacciamolosleepover?"

Si é arresa, ed assieme a Collega Nuova Adorata (e al Collega che si era pigliato la ciabattata) hanno ospitato al venerdí sera, 12 bambini di 5 anni.
Il programma era:
 costruzione capanne,
millemila libri che sarebbero saltati fuori dalla valigia delle storie di Alice,
giochi di luce che manco il Circo Orfei... e pizza.
I bambini volevano la pizza.
Anzi.
Volevano FARE la pizza.

Alice la pizza non l'ha mai fatta.
Gliela fa la Mater quando viene, perché mai affaticarsi?
Peró, peró, mica poteva dire di no!
 Quindi ha invocato il dio del Licolí, ha acceso un cero su una baguette e alla fine ci ha provato. Tutto quello che poteva andare male é andato male.







Tipo che ad un certo punto ha chiuso gli occhi per starnutire, e in quella frazione di secondo Lady Oscar é passato accanto al tavolo dove gli altri sei stavano impastando chiedendo: "Volete piú acqua, ragazzi?" Poi c'é stato il rumore delle cascate del Niagara, dello sciaquone che scroscia, della diga che si apre ed una caraffa intera d'acqua si é riversata sul tavolo, tra gli squittii dei bambini felici che a quel punto avevano deciso che chissene della pizza, oggi famo la colla!

E hanno ricominciato da capo.

Tipo che il forno si é rotto, ed hanno usato un forno d'emergenza, alimentato da un criceto grasso e un sorcio ubriaco.
Tipo che avevano la mozzarella triste, quella francese.

Tipo che avevano 3 tipi di farina diversa perché Alice voleva fare un approccio scientifico, testare differenti marche e livelli di durezza e poi - quando ha sternututo la seconda volta - i bambini gliele hanno mischiate tutte assieme.

PERÓ.
Peró l'impasto ha lievitato da Ddio (fatto alle 14.30 dai bambini, messo in forno con la luce accesa, coperto come manco un inuit in inverno, tirato fuori alle 19.30 che stava tentando di evadere dalla ciotola).

Peró l'hanno mangiata senza battere ciglio. Tutta (eccerto, son francesi!) .

Per evitare azzardi ha fatto piú che della pizza delle pizzette da aperitivo, che cosí i bambini le hanno pure spiaccicate e smanacciate ancora un po'.

Poi probabilmente erano sufficientemente pesanti da far sí che a mezzanotte erano tutti addormentati sul pavimento della classe spiaggiati come le otarie.
Con la collega si sono batture un cinque silenziato, so sono versate un bicchiere di vino e fatte fuori gli avanzi di gelato.
Qualche diapositiva delle pizzette bizzarre e della classe in versione gipsy-landia















Alice pizzettatrice