Sunday, February 17, 2019

la dura vita dell'Italiano in banliú

"quando gli altri bambini bagarrano io scappo via lontano... anche perché alla bagarre io perdo sempre, e non mi piace quando mi tappano, allora é meglio se corro"
(Bagarre= dal francese, zuffa, battaglia;  Tappato= dal francese, derivato da tapèr, ovvero picchiare).

Vi abbiamo presentato due soggetti, entrambi apparentemente vittime di maltrattamenti:
Lo Gnomo... e la lingua italiana.

Alice italianizzatrice

credits to: https://log.expatgoneforeign.com/
(che ho appena scoperto!)




Tuesday, February 12, 2019

gAttivitá!

Sarefino é divenuto ufficialmente un gatto da giardino.

Ma anche un gatto da richiamo.



(Notare l'intonazione da sciura stridula, indispensabile affinché il gatto Serafino risponda).

Alice lo chiama circa una volta ogni 20 minuti.
Lo Gnomo ogni 10.
Il vicinato ringrazia.


Lui evidentemente ha capito che loro non sono normali ed occorre assecondarli e portare pazienza... e quindi, puntuale come un orologino svizzero, compare.


Alice gattizzatrice

Thursday, February 7, 2019

zac zac...

Interno classe, fine giornata.
Alice riordina, getta qualcosa nell'immondizia e le casca l'occhio su questa roba qui:




Un'opera d'arte Anonima.
Uno stile classico: capelli, carta e scotch.
Insomma, qualcuno ha giocato al piccolo Voodoo... o a Edward Mani di Forbice.

E scatta subito il conto alla rovesciaper vedere tra quanti minuti le arriverá l'email di un genitore incazzato perché la prole ha modernizzato il taglio...



Alice tagliuzzatrice

Wednesday, February 6, 2019

e guardo il mondo da un'oblò...

Sono 3 settimane che hanno il gatto Serafino, e sono 3 settimane che il gatto Serafino é ai domiciliari in casa.
Prima doveva abituarsi alla casa...
Poi non aveva il chip...
Poi aveva ancora i testicoli...
Insomma c'era sempre una scusa.
Adesso, questo giovedì, il gatto Serafino verrá finalmente autorizzato a scorrazzare di nuovo in giro per il mondo, e probabilmente se lo ritroveranno sulla punta della betulla, o fuggirá in cerca di avventure... chissá.
Alice ha giá l'ansia da abbandono.
Almeno 25 volte al giorno lo guarda, lo accarezza e gli dice robe tipo: "Non ci abbandonare, che ti amiamo! Lo so, ti abbiamo tagliato le palle, ma davvero, ho pure guardato su internet e non c'é NESSUNO che supporta la causa della non sterilizzazione del gatto maschio! Ti giuro che ho fatto la ricerca, ho googlato in molteplici lingue... tutte le culture e l'intera umanitá concordava!" (Tra l'altro, parliamone! C'é chi ritiene che la terra sia piatta, chi crede alle scie chimiche, chi sostiene che Renzi sia un essere senziente... e manco UNO, dico un matto che si spreca per la causa dei testicoli integri dei gatti?!).
La prossima volta Alice si compra una tartaruga, o comunque una roba con meno capacitá motoria perché  lei ha giá le paturnie e potesse effettivamente farebbe ingoiare al gatto un geolocalizzatore.

Nel frattempo, soprattutto quando in giardino compaiono dei volatili, Serafino sta cosí.




In Gattivitá forzata.


Alice gattizzatrice

Monday, February 4, 2019

Gastró

Sono due giorni che la classe di Alice, composta da 27 bambini, é stata falcidiata e quindi ci sono solo 15 bambini.
Gli altri, flagellati da una terribile influenza gastrointestinale che genera vomito e febbre a 39, sono a casa deliranti e in convalescenza.
Una classe di 27 che diventa una classe di 15 bambini é un perverso sogno proibito che si avvera...
 con 15 bambini si possono fare i teatrini, i biscotti, le gare di ballo e un sacco di cose divertenti che a 27 degenerano facilmente nella calata degli Unni.
Peccato che Alice, invece di godersi l'aula semi-vuota, sia a casa.
Con il SUO piccolo paziente.

Il ragazzetto é a 40 di febbre.
Il gatto é al 100% di coccolositá.
La gastró procede a tutta birra.

Alice accuditrice