Wednesday, April 8, 2015

Lo Gnomo Tra i Monti del Nord

Vuoi sapere cosa c'era? Non  lo puoi immaginare!
C'eran laghi ghiacciati su cui camminare!

C'eran gufi, lupi e perfino civette!
C'eran coccole, abbracci e parole non dette
c'eran mani bianche, fossette, iridi blu,
c'eran fiocchi di neve e nasini all'insu'.

C'era lei, che ti ha fatto, che ti ama e ti adora,
C'era lui, che ti ha fatto, che ti pensa ad ogni ora,
C'erano loro, assieme, le tue radici,
con le braccia piene di pensieri felici.
Eran tutti per te. Te che cresci pian piano,
che diventi piu' grande e che vivi lontano.
Te che ogni giorno ci fai mamma e papa',
te che sei cominciato in queste valli qua.
Che sei nato da loro, che hai il loro sorriso,
loro gli occhi, le smorfie, i contorni del viso.

Te, il filo speciale che tutto ha unito,
che moltiplichi amore x amore + infinito,
Che di mamme ne hai due e di nonni ne hai otto,
due papa', tanti zii ed un gran quarantotto...
Te che hai questa famiglia immensa e speciale,
che no, non e' quella tradizionale.
Ma che e' fatta di amore. Tanto. Immenso.
Di tutti,
per te.
Che a tutto dai senso.






Alice poetizzatrice

24 comments:

  1. Oh commozione!!!!

    Baci a tutti!!

    ReplyDelete
  2. Che meraviglia questa grande famiglia...credo non sia da tutti tanta apertura. Bravi tutti voi!

    ReplyDelete
  3. La poesia è fantastica, la storia pure ed il paesaggio mozzafiato!

    ---Alex

    ReplyDelete
  4. Facciamo che la lacrimuccia che mi sto asciugando sia dovuta agli ormoni, vah...

    ReplyDelete
  5. come dice Fede: una grande apertura mentale! Che come s'è detto in passato tante volte, diventare genitori è considerato un atto di egoismo, invece nel vostro caso (di tutti e quattro) è proprio il contrario!

    ReplyDelete
  6. Ma vaffanbagno, và... caragnare come un vitello alle 10.30 della mattina...


    Materbis

    ReplyDelete
  7. Ohhhh io vengo qua per ridere, che e' questo brividino e solletico al condotto lacrimale che mi susciti, mai piu' eh!

    ReplyDelete
  8. i tuoi post mi regalano sempre grandi emozioni... è per questo che quando ce n'è l'occasione consiglio il tuo blog a tutti... premio in arrivo :)

    ReplyDelete
  9. E hai pure una mamma speciale che ti scrive poesie!

    ReplyDelete
  10. Ti dico solo una cosa, che magari ti farà inorridire, ma mi hai fatto venire voglia di ascoltarmi Avrai di Baglioni.

    Non odiarmi troppo per il paragone se non ti piace Baglioni, ok?

    Coccole sparse.

    ReplyDelete
  11. Vi dico solo che per me siete diventati un esempio.
    Gloria (Nonve Lodico) che ogni qualche mese ritorna.

    ReplyDelete
  12. Voi...tu....Voi...insomma..siete belli

    ReplyDelete
  13. Da lacrime. Di commozione, eh.

    ReplyDelete
  14. Commovente, bellissimo post!

    ReplyDelete
  15. Alice, scusa tanto l'OT ma ti volevo segnale quest'articolo che parla di libri, librerie, America, Torino e anche Parigi.
    È molto lungo ma forse ti interessa
    http://www.internazionale.it/weekend/2015/04/11/nicola-lagioia-giro-italia-in-ottanta-librerie
    Ciao

    ReplyDelete
  16. è bellissimo, tutto tutto tutto. Vi abbraccio, che meraviglia.

    ReplyDelete
  17. Tu ed il Grinta siede davvero due persone eccezionali!

    ReplyDelete

edddaì, blatera un po' con me!