Wednesday, January 10, 2018

Di Santi a cavallo di Dinosauri

E venne il 2018.
Ed arrivarono i 37 anni di Alice.
E ricominciò la scuola.

E improvvisamente, tra il Natale e l'anno nuovo, lo Gnomo si trasformò in un piccolo adolescente emo, invorticato in domande esistenziali.

Adolescente perché indipendentemente da quale sia la richiesta ("Gnomo, per favore, metti a posto  i giochi"  "Gnomo, per favore, vieni a a tavola che è pronto"  "Gnomo, è ora di andare a dormire, vieni vai a mettere il pigiama") la reazione immediata è:
sbuffo da cavallo - occhi al cielo (se li alza ancora un po' danno il giro e si incastrano nel cranio) -grugnito.

(qui un video dello Gnomo mentre mette a posto la stanza)



e poi emo, moltissimo emo.
Robe che Alice non era mica preparata!

E' iniziato il giorno in cui senza preavviso ha smesso di giocare, ha cercato Alice e le ha detto  - con lo stesso tono con cui uno chiederebbe "hai preso il pane?" -

"mamma, ma tu quando muori?" 
"Boh! Non saprei... ce l'ho nella lista delle cose da fare ma non sta esattamente al primo posto..."

Ma non muori prima che io abbia finito di crescere, vero?
Spero di no amore.
Non puoi morire se non ho finito di crescere.
Va bene, farò del mio meglio...
E io cresco piano eh, cresco pianissimo!
Amore, non è che come raggiungi il metro e 45 io tiro le cuoia... guarda la nonnina: è la mia mamma, io sono grande grande e lei mica è morta. Guarda la nonna bis, lei è la mamma della nonnina, ha 90 anni e sta alla grande!

Ma da lì in poi è stato un vortice:
"Perchè si muore?"
Perchè fa parte della vita, si nasce, si cresce, si vive e poi si muore
(E speri di cavartela così? Con una frase da Bacio Perugina??)

"Cosa vuol dire? Cosa succede quando si muore?"
Il nostro cuore smette di battere, il nostro corpo smette di sentire, i nostri polmoni smettono di respirare. Noi smettiamo di vivere. Non sentiamo più nulla, né il male né il caldo o il freddo. Il nostro corpo piano piano si disfa, diventiamo polvere, nutrimento per le piante, gli alberi, i fiori.

"Ma dove ti mettono? A te, mamma dove ti mettono quando muori?"
Dipende. Alcuni si fanno cremare, ovvero vogliono che il loro corpo venga bruciato, e diventano aria e cenere. Spesso ti mettono in una barca di legno, si chiama bara, con un tappo. La chiudono, la mettono sotto terra e sopra ci mettono una pietra, magari dei fiori, o un albero. Ci sono dei posti, chiamati cimiteri, dove si mettono le persone quando sono morte. E chi ha voglia può andare lì e sedersi e pensarle.

"Voglio vedere un cimitero. Mi porti al cimitero? A vedere la pietra del tuo nonno?"
Sì, amore, quando torniamo in Italia. Mi sarebbe piaciuto di più andare sul brucamela che al cimitero ma oh, de gustibus...

"Tu cosa farai, quando sei morta?"
Niente, amore, perchè sarò morta. non ci sarò più...

"No, dico, ti metti sotto nella barca o ti fai bruciare? Dove ti metti"
Mi piacerebbe farmi bruciare...
PIANTO
"No, non voglio che ti fai bruciata... voglio che stai nella terra dove c'è la pietra, sennò come faccio a venire a trovarti?!"
Va bene amore, va bene, ma ne abbiamo di tempo, mica dobbiamo accattare il loculo domani eh...

"Io non muoio". 
Sì, amore, moriamo tutti, non è una cosa di cui aver paura, è normale.

"Mbè, io muoio ma poi torno"
Ma sentilo, Mr. Cristoèrisorto...
Gnomo, non si torna, non si va, si muore e basta.

"No, io non voglio, io torno".

Ed è a questo punto e Alice, originariamente ben intenzionata a stare alla larga da religioni, stelline, cieli e resurrezioni, abdica. vergognosamente abdica:

Senti Gnomo, la verità è che io so cosa succede al corpo, quando si muore, ma quel che succede ai nostri pensieri non lo sa nessuno. Io e papà pensiamo che dopo non ci sia nulla, un po' come un sonno lungo lungo...
Ma se chiedi alla nonna-bis ti dirà che dopo si va in un posto chiamato Paradiso dove si ritrovano tutte le persone morte che ci vogliono bene e si fa bisboccia e si gioca a briscola e ti danno pure in dotazione un paio di ali e un mini olahop... se chiedi a Piccolo Buddha ti dirà che dopo si ritorna piccoli, e si rinasce. Si dice "reincarnarsi": si torna sulla terra, come bambini, o come delfini, o come scarabei stercorari, dipende...

"Ecco! Così. Così è proprio come funziona. Come dicevo io. Io mi Ricarno."
Va bene, Gnomo, vedo che il buddismo ha il suo fascino.

"Tu quindi muori prima di me?"
Si Gnomo, spero proprio di sì.

"Ma poi muoio anche io".
Certo.

"Ma poi chi verrà sulla mia pietra, quando sono morto? Sarò tutto solo? Non ci sarà nessuno a venire a pensarmi?"
Ci saranno un sacco di persone, che conoscerai, e che moriranno dopo di te.

"I gatti muoiono, lo sai? Come il gatto della zia. Prima c'era e poi è morto"
Sì, tutto quello che vive poi muore.

Le stelle? Il pianeta terra? Muore?
Oddio, per la lezione di fisica e astronomia io non ero preparata... credevo stessimo facendo filosofia e religione comparata!
Se muore il pianeta muoriamo tutti. Allora io muoio assieme a te e tu assieme a me. Però sono un po' triste, se muore il pianeta.
Tecnicamente comunque sì, anche un pianeta o una stella muoiono... anzi, ora che ci penso, concentriamoci sulle stelle che muoiono invece che sul processo di decomposizione e sulle teorie post-mortem... vieni che ti faccio vedere un video di pianeti qui sul mio telef....

"Mamma, ma sai che nel mondo è pieno di arceologhi? Sono persone che scavano nella terra e trovano le ossa.  Ci sono anche qui a Parigi, sai? Allora magari poi scavano scavano e mi trovano. E io invece di stare nella barca sotto terra  nel museo... Perchè io non mi disfo. Il mio scheletro resta
...
"Come i dinosauri".
...
"Ci sono i dinosauri nel paradiso della nonna bis?"



Alice filosofeggiatrice


p.s. e comunque fate spazio che sta per arrivare una nuova religione, lo Gnomisimo, secondo la quale quando si muore lo scheletro resta per sempre, ma noi andiamo in paradiso a giocare con i dinosauri e i dodo e quando poi siamo stanchi ritorniamo sulla terra come pesci.
Amen.











4 comments:

  1. Cara, che meraviglia la mente dei bambini. Col tempo la realtà inquina questa logica così pura, che peccato. Quando lo Gnomo leggerà Harry Potter gli sarà tutto più chiaro. Per i miei figli la mia amata Nonna svolazza per casa come i fantasmi di Hogwarts.

    ReplyDelete
  2. lo Gnomo quanto ha? 5 anni? pure la mia sui 4-5 anni s'era lanciata in queste dissertazioni. E s'era fatto un giro di tuuuutti i cimiteri dove ci fosse qualche parente, seppur lontano a piacere nel nostro albero genealogico
    poi passa.

    ReplyDelete
  3. Caro lo Gnomo in crisi esistenziale! Anche da queste parti la morte e' un argomento molto gettonato ultimamente, solo che, avendo il Sig. Tenace un attaccamento preferenziale per papa' Teodolindo, e' arrivato a chiedere speranzoso: "Papa', muore prima la mamma di te, vero?" :-D

    ReplyDelete
  4. Sto per diventare adepta allo Gnomismo! Adoro questa filosofia e anche io ho semre pensato che "dopo" vorrei vivere come un pesce, o come un gatto, o come un fiume. Ci si può reincarnare in fiume? Per favore chiedi allo gnomo da parte mia ;)
    Firmato: tua affezionata seguace :-)

    ReplyDelete

edddaì, blatera un po' con me!