Tuesday, October 4, 2016

How I met your brother

Ha la tua stessa fossetta.
I tuoi stessi occhi incredibilmente blu.
Lo stesso serafico approccio alla vita.

L'hai guardato tenendoti a debita distanza.
E' in assoluto il primo bebè che ti capita di osservare.
Hai chiesto "perchè non parla?" "perchè non mangia?" "perchè non cammina?" "...ma è contento?"
L'hai studiato avvicinandoti piano, soprattuto quando stava a saltellare nel bouncer.
L'hai accarezzato e baciato, ma solo quando era in braccio a me, per poi scappare a nasconderti emozionato tra le gambe di qualcuno.
I regali più che darglieli glieli hai lanciati o paracadutati vicino.
E' stato un primo incontro proprio un po' da voi.
Discreto.



L'augurio è che questo sia il primo di tanti incontri.
Perchè crescerete, Gnomo.
Non so se uguali, o diversi.
Ma spero che nella sua vita ci sia sempre un posto per te. E che, nella tua, ci sia sempre un posto lui.

Alice auguratrice

19 comments:

  1. Auguri per il fratellino....
    D ne ha uno più grande (che nessuno sa dove sta), e uno più piccolo (da parte di padre), una sorellina da parte di madre, e una in arrivo a giorni (sempre da parte di madre).
    Speriamo di non perderne le tracce

    ReplyDelete
  2. Vi ammiro! Siete fantastici! Un grande abbraccio
    Silvia

    ReplyDelete
  3. di tutti gli incontri emozionanti di cui ci hai reso partecipe, questo è il più struggente. E non sono i perchè di un bambino nell'età dei perchè che fanno capire quanto lo Gnomo debba essere protetto e sostenuto, come e più di ogni bambino, ma quelli inevitabili e dolorosi che verranno poi e che quello Gnomino con la stessa fossetta, così simile, ma così diverso, per condizioni di partenza, inevitabilmente scatenerà. La vostra scelta inclusiva che moltiplica l'amore potrà essere la risposta: lo auguro a voi, che immensamente l'amate, e soprattutto al nostro ormai amatissimo, di qua e di là degli oceani, piccolo, grande Gnomo

    ReplyDelete
    Replies
    1. Si, Amanda, hai ragione. La speranza è proprio che oltre a ulteriori complicate e dolorose domande, questo nuovo fratellino possa portare anche nuove risposte, e nuovi legami.

      Delete
  4. Replies
    1. :-D (e penza io... che mi basta Winnie de Pooh per piangere!)

      Delete
  5. mamma mia la commozione! auguri gnometti, un fratello è un grande dono

    ReplyDelete
  6. Mio padre nel primo matrimonio fece una cosa simile adottò una bimba che aveva una grande famiglia piena di sorelle e fratelli, io invece figlia unicissima, mi auguro che mio figlio trovi una grande e bella famiglia o la crei. Forse che il lavoro a Parigi non sia continuato ha anche il vantaggio di allacciare meglio i rapporti in America, paese che vorrei nel nostro futuro. Sempre micky

    ReplyDelete
  7. Bellissimo incontro e bellissimo lo Gnomo (ma quanto è cresciuto!!! oppure sembra così grande perché vicino c'e la versione in scala ridotta dello Gnomo? ;-))

    ReplyDelete
    Replies
    1. ahaha! E' effettivamente cresciuto... ma credo che il confronto con il micro-Gnomo abbia amplificato il tutto! Infatti sulla strada del ritorno lo Gnomo ha dichiarato, guardando fuori dal finestrino: "Io sono solo un pochino grande. Poi cresco. però non subito mamma... tra poco, ok?"

      Delete
  8. Bellissimo incontro e bellissimo lo Gnomo (ma quanto è cresciuto!!! oppure sembra così grande perché vicino c'e la versione in scala ridotta dello Gnomo? ;-))

    ReplyDelete

edddaì, blatera un po' con me!