Wednesday, September 28, 2016

etciù!

Nella classe dello Gnomo, ad un primo sguardo, le maestre sembrano due naziste germofobiche.

Chi non starnutisce nella manica viene immediatamente preso e portato a lavarsi le mani.
Chi mette le dita in bocca idem, e se teneva qualcosa in mano pure il giocattolo viene sequestrato e passato in candeggina.
Durante il cerchio del mattino viene ripetuto tipo 3 volte che si tossisce e starnutisce SOLO nell'incavo del gomito, non ci si copre la bocca con le mani che poi tutto lo schifo va sui giochi... e soprattutto non si sputazzano i germi in giro.
I tavoli vengono lavati con una combinazione di sapone prima e di candeggina dopo, almeno 3 volte durante la mattina.
Se qualcuno tossisce le teste delle maestre si rizzano come le serpi sulla testa di Medusa e abbaiano: "Chi sta tossendo?!"
A vederle sembrano due pazze.
Invece no.

Nella classe dello Gnomo c'è una bimba con la leucemia.

Alice ha, nei confronti dei suoi genitori, un'ammirazione infinita. Perchè sa, per esperienza, che l'istinto primario in questi casi sarebbe comprare lastre di vetro rinforzato spesse 5 centimetri, 50 litri di silicone, costruire un cubo (o un dodecaedro se avete velleità da architetto o designer) e ficcarci il proprio bambino dentro per essere sicuri che manco un granello di polvere o un soffio di vento ne minacci l'equilibrio e la salute.
Invece loro la mandano a scuola.
"Perchè ha 3 anni, il trattamento durerà almeno altri 3... E si merita, quando non è tra ospedali e dottori, la vita di una bambina di tre anni".

E così, a casa, Alice (che comunque continua imperterrita lasciare che lo Gnomo si rotoli nel guano e nel fango, non crediate!) fa lezioni di "sfregamento mani" allo Gnomo e, armata di kleenex e gel battericida lo sprona: "dove starnutisci? Dove? Dove? Dillo più forte! Bravo! Ancora! di più!".

Ed anche per questo, quest anno, l'intera famiglia farà lo stupido vaccino anti-influenzale.
E quindi lei, che comunque era già pro-vaccini ed aveva come motto:
"evviva il siringone che ci sprona l'anticorpone" da oggi lo consiglia a tutti, pure lui, pure lo stupido vaccino anti-influenzale.
Perché alla fine a voi non costa praticamente nulla. E a qualcuno fa parecchia differenza.

Alice igienizzatrice (proprio lei eh, chi mai l'avrebbe penzato?!)

24 comments:

  1. Visto che ci siamo passati l induzione e la re induzione al mantenimento durano da sei a nove mesi belli tosti col catetere nella giugolare, in cui il giorno +8 è cruciale se la risposta è negativa si va ai blocchi che sono tosti o al trapianto che fa più vittime di un campo di sterminio, il mantenimento dura 2anni sempre con simpatici day hospital bisettimanali e sedoanalgesie in cui si praticano lombare e midollo punture di citostatici e aspirazioni e il follow up ovvero controlli di routine altri 3 anni doveroso dire che la morte è cruenta i bimbi si fanno neri con macule ....piastrino penia e bozzi di linfonodi, sembra la peste nera bubbonica, Biagio un bimbo che prestava la PlayStation.... Mori perche il fegato esondo sangue ....scrivo questo perché nessun telegiornale ne parla invece bisognerebbe aprire incheste. Del sexual abused se ho capito bene in questa scuola non hanno allarmi come a tribeca.....PS so micky

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ti rispondo di qui negli anni passati solo nel tuo blog leggevano che a NY LR mamme sono allarmate per il sexual abused, e in molti post per me sei diventata per tanti motivi la guru delle blogger .la blogger. Quella che leggo sempre. Da quando nel 2013 facciamo HS diciamo che ti copiò i libri la verve mai mio figlio trovo insegnanti come te che sicuramente non meni e non terresfi la bocca chiusa se entrasse qualcuno a scuola a far male ai bimbi, ma tu Alice non sei la Norma purtroppo .potresti pero spiegarmi perche lo chiami li Stupido vaccino? Non sara perché magari pur facendolo ci siete ammalati lo stesso? Ora alle altre manco rispondo quando lo state rivalutando non come vaccino ma come santo graal miracoloso e misericordioso, ma le malattie esantematiche dove le mettiamo? Io non vedo tutto nero ho solo la rubrica telefonica con tutti bimbi morti su FB poi i cimiteri cin suffragio, i dotti di Philadelphia fanno numeri enormi, speriamo in bene ma è comunque meno sicura una scolaresca che buttarsi col paracadute.....

      Delete
  2. Grazie Alice, se solo lo capissero tutti. Monica la mia migliore amica, immunodepressa per una malattia autoimmunitaria rara, è morta per gli abbracci di natale, si è presa l'influenza da chi la stava incubando e dopo 60 giorni di agonia è morta a 50 anni

    ReplyDelete
    Replies
    1. Mi spiace tantissimo Amanda. Un abbraccio grande e forte.

      Delete
  3. Replies
    1. ... e non ti pare di sentire in lontananza pure un Holeeee!! di anticorpi?! ;)

      Delete
  4. Personalmente già sai che sono a favore dell home schooling riflettendo su questa bambina i genitori in fase attiva dei primi 6 nove mesi NON POssono mandarla a scuola, col catetere nella gola e i tubicini che escono dal petto avvolti in cerotti che si staccano come tutti i cerotti, ma se la fase terapeutica intensa è superata possono valutare Se mandarla tenendo conto del rischio Decesso Recidiva che vuol dire rimettere il cratere nel collo rioperarla rifare tutti i cicli daccapo su un corpicino debilitato, ora fare applausi ai genitori ognuno può farr ciò che vuole dei figli....certo gli amichetti li può vedere selezionandoli se hanno bronchite anche a casa sua, mica deve stare in una cripta....ma visto che ne ho visti cosi tanti morire al rientro a scuola .....io OPTO Per l Homeschooling viva Erika di Martino viva le donne che prima di fare clap clap valutano che un bimbo in una bara con gli amichetti dell asilo intorno è sempre un bimbo in una bara, scusa Alice non è una cosa personale con voi maestre il lavoro è lavoro nobilita ma un figlio vivo che mi poggia la testa sulla spalla mentre scrivo e aspetta che gli lascio il telefono non ha prezzo. Sempre micky

    ReplyDelete
    Replies
    1. Micky. Immagino tu abbia una storia intesa e difficile. Ed ognuno ha le proprie opinioni. Dopo di che, a meno di non voler giocare a Nostradamus, non credo davvero ci sia bisogno di predire bambini nelle bare con gli amichetti attorno. La compagna dello Gnomo è seguita al Philadelphia Children Hospital, uno degli ospedali all'avanguardia per quanto riguarda oncologia pediatrica. La sua famiglia si è trasferita qui espressamente dall'altro capo del mondo (sono asiatici). Il benessere della loro figlia è la loro unica e assoluta priorità. E sono dei dottori che hanno dichiarato e valutato se la bambina può stare in classe, non è che i genitori si sono svegliati, han guardato una puntata di Esplorando il Corpo Umano ed han deciso per i fatti loro di mettercela! Loro, le insegnanti e la scuola hanno richiesto documentazioni e valutazioni... ed ovviamente no, non ha né tubi né tubicini, che diamine, se viene a scuola è perchè ha le energie necessarie (pure più dello Gnomo) e sta rispondendo bene alla terapia. Un figlio vivo è l'unica cosa che conta. Per tutti.

      Delete
  5. Grazie Alice. Specificare l'importanza dei vaccini per proteggere non noi ma gli altri e' sempre fondamentale ed e' un gesto di sanità pubblica innanzitutto.

    Poi ti diro, a me il post sembrava normalissimo anche prima di leggere della bambina con leucemia. Quel che descrivi e' la regola almeno per gli standard canadesi. Dopo soli sei mesi a Montreal, a neanche 3 anni, il Sig. Tenace gia' starnutiva nell'incavo del gomito. E quando ha iniziato ad andare all'asilo, poi, tornato a casa, ci chiedeva come mai noi non ci mettessimo il guanto per pulirlo dopo che era andato in bagno. :)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Si, assolutamente.
      ... Io comunque rispetto a qui e alla scuola di Montreal mi copro il capo di cenere, perchè alla scuoletta di Tribeca, soprattutto nella classe dei duenni, era Germolandia!!

      Delete
  6. Il primo anno che sono stata qui ho compilato tutte le carte per non fare flu shot, perche' mi ero detta che finche' ero giovane e in salute non mi serviva. Poi ho realizzato che ogni giorno andavo avanti e indietro per l'ospedale e il reparto di ematologia, e non potevo sapere se qualcuno vicino a me era immunodepresso per cui i miei magari banali germi potevano essergli letali. Da allora lo faccio sempre!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ma infatti sarebbe bello se lo facessero tutti... perchè poi queste persone vanno anche a far la spesa, al cinema, a farsi un giro in centro... Secondo me non lo si pensa abbastanza spesso, che il vaccino non è per noi ma per gli altri!

      Delete
  7. mi sembra bella la tua reazione, allargando il cerchio per proteggere la bambina.

    ReplyDelete
  8. ma questa cosa della tosse/raffreddore la fanno un po' tutti, cioe' in tutte le scuole, o no?

    cmq la primavera scorsa, quando D aveva 3 anni e mezzo, un bambino della sua stessa eta' che conosciamo ha "sviluppato" anche lui la Leucemia. E' stato uno shock per tutti. Ha iniziato la terapia quindi a tre anni e mezzo, e finira' a sette anni, sperando tutto proceda per il meglio (come sta andando ora).
    Anche questo bambino ora a settembre ha iniziato la scuola (il kinderkarten). La madre (che io conosco) ha scritto una lettera a tutti i genitori, chiedendo piccoli accorgimenti, tipo quelli che dici tu... ha anche lasciato delle apposite "mascherine" per il figlio, quando qualcuno in classe e' un po' raffreddato.
    Cmq mi diceva che il figlio non puo' stare nemmeno in contatto con chi ha avuto "live vaccines" da meno di 10 giorni... non so se questo si applica pure al vaccino dell'influenza (sono ignorante in materia). Vi hanno detto nulla al riguardo?

    Infine, per questa cosa dei vaccini, sua sorella piu' piccola non si potra' vaccinare per un tot di tempo (a meno di non farli vivere in due case separate per 10 giorni, ma al momento la cosa non e' fattibile, visto che si tratta di espatriati senza famiglia al seguito, e non c'e' nessun altro a disposizione per questi 10 giorni a parte la madre e il padre, che cmq deve lavorare).

    Quindi si, vacciniamoci noi che possiamo.

    ReplyDelete
    Replies
    1. Il vaccino anti-influenzale non contiene virus vivi attenuati (solo alcuni frammenti proteici)

      ---Alex

      Delete
    2. Ad andare dietro ai matti c e da impazzire https://it.m.wikipedia.org/wiki/Vaccino_antinfluenzale

      l vaccino per l'influenza è un vaccino inattivato trivalente, preparato con virus coltivati in embrioni di pollo, efficace verso il tipo A ed il tipo B del virus dell'influenza. Data l'elevata variabilità dei ceppi virali influenzali, è necessario adattare ogni anno i ceppi virali contenuti nel vaccino con quelli che si presuma caratterizzino la stagione influenzale in corso.

      Delete
    3. grazie, ora so qualcosa in piu' :-)

      Delete
  9. Quel che hai scritto ti fa onore e mi piace anche il modo in cui lo hai posto... Povera bambina! Queste cose mi fanno rabbrividire!
    Comunque, ero arrivata al tuo blog per caso, tralasciando questo post, ci ho fatto un giretto veloce e mi è piaciuto molto, infatti mi sono subito aggiunta ai tuoi lettori fissi!
    Un bacio, Luisa

    ReplyDelete

edddaì, blatera un po' con me!