Thursday, January 24, 2013

quando i pinguini ti fanno ciao...

E' arrivato quel magico momento in cui il riscaldamento decide di bloccarsi in toto.
E guarda un po', è il giorno più freddo dell'anno.
Meno 10 gradi fuori casa.
8 gradi in casa.
L'unica oasi adatta alla sopravvivenza, ancora una volta, è quel minuscolo spazio sotto il doppio piumone, abbarbicata al Grinta come un koala (il Grinta è un venusiano ed ha una temperatura corporea di 75 gradi celsius, è un piccolo fornetto delonghi con i peli), con addosso una sciarpina e il cappellino da puffo.


Alice ghiacciolizzatrice
 


8 comments:

  1. Salutameli tanto...i pinguini!

    ---Alex

    ReplyDelete
  2. minchia. il freddo no. proprio no. mi fa stare malissimo. fosse per me vivrei in un posto con la media dei 30 (secchi).

    ReplyDelete
  3. Non resta che koal-izzarsi! ;)

    ReplyDelete
  4. Tra le tante cose che non ho fatto a Dicembre è passare di qui a leggerti, sorridere (a volte amaramente) e venir rapito -sì sì esatto: rapito- dal tuo modo di scrivere. Leggo solo un post mi dico e poi sfoglio pagine e mesi. Passar di qui per il piacere detto ma anche per farvi gli Auguri di Buon Anno. So che sono un tantinello in ritardo ma da noi (che poi è anche da te) si dice che entro Gennaio gli Auguri valgono ancora. Auguri dunque Alice oggi ghiacciolizzatrice e Grinta venusiano :-)

    ReplyDelete
  5. Alex: :-D
    Kino: Quoto in pieno! Ma dove sei tu non fa pure un freddo becco?

    Vale: Nah, è solo mera sopravvivenza! ;)

    Sabina : hahaha!

    Fabrizio: menonamle che qui ci metto solo le parole e non la faccia, così non si vede quando arrissisco :)
    Grazie mille, e grazie a te per le belle foto di "ca' mia" che trovo sempre da te!

    Sera d'estate :) la buona notizia è che... oggi nevicherà!

    ReplyDelete
  6. Aggiustato, vero? Proprio romanticoni! :-)

    ReplyDelete

edddaì, blatera un po' con me!