Tuesday, November 20, 2012

Al momento, nella classetta di Alice c'è un elevato tasso di casino, e un altissimo rischio di inzaccheramento (alcune maestrine passano di corsa, con le mani nei capelli, tentando di tenere lontane le mani nanesche):
Nell'atelier ci sono due tavoli ricoperti di creta (ricoperti, cioè ricoperti, mica con un po' di creta sopra, nonono), con a disposizione martelli, mattarelli, bastoncini, pietre, pettini, animali di plastica, spugne e spruzzini d'acqua (perchè non crediate, Alice ci prova ad impedire che i nani tirino secchiate d'acqua alla creta, ma mica l'è semplice!).
Ci si diverte assai, ma se ne esce grigi come i gargoyles di Notre Dame, zuppi di fanghiglia o tutti secchi e accartocciati, con striature di creta ormai solidificate in faccia e sui vestiti!

Nel tavolo sensoriale invece c'è la Cloud Dough. La Cloud Dough ricorda un po' la Moon Sand, ma ve la fate a casa da voi... in sostanza è farina bianca (tanta) e olio (poco)... in questo modo la farina non svolazza da tutte le parti, ma i nani possono comunque giocare con una sostanza fine fine e polverosa senza che Alice passi il tempo a dire: "Non si mangia! Togli di bocca! Non si mangia! Sputa! Ho detto sputa! Sputa maledettoooo" Etc etc...
L'unico particolare è che i nani con la Cloud Dough si fanno lo shampoo, se ne rovesciano secchiate in testa a turno sghignazzando sguaiati, la lanciano per terra, ci si buttano dentro di faccia e ne escono fuori che paiono tutti imbellettati e pallidi come alla corte del Re Sole.

Insomma, Alice va a lavorare vestita da battaglia, e torna a casa che sembra abbia imbiancato e spalato fango tutto il giorno.

Però ha da poco scoperto che se non ci sta attenta finisce che si mette pure nei guai.
Che ieri ha passato tutto il giorno, compreso i vari tragitti tra scuola, spesa e casa, con due manate taglia duenne sulle chiappe.  Mica bello! Due manine chiare e nitide, intarsiate in creta. Roba che manco se le avesse volute stampare sarebbero venute così bene.
Capace che se va da C.S.I. le tirano fuori pure le impronte digitali e riesce a risalire al nano responsabile.

Alice cretizzatrice





6 comments:

  1. Ecco, le due manate di creta sulle chiappe non son mica male come idea design... Capace che qualche cool-hunter di passaaggio te le abbia già copiate.

    ReplyDelete
  2. Voglio cretizzare pure io, ne ho bisogno e mi voglio pure tuffare nella Cloud Dough, posso???

    ReplyDelete
  3. grasie per la ricetta, vedi a saper l'inglese anche solo un pochino...c'è un sacco di roba nel web che ignorooo uf ah la scena 'fuori controllo' con la creta mi ricorda tanto una con scatoloni colla e stoffe di qualche annetto fa<3

    ReplyDelete
  4. Clyo :-D!
    Ada: mannaggia! Avrei dovuto rivendicare i diritti d'autore!
    Vita di mamma: certo che puoi! Creta e Cloud Dough sono indicate per soggetti di età compresa tra gli 0 e i 99 anni!

    asmì:Uh! Mi ricordoooo!!! Mamma mia che tuffo nei ricordi! E sì, il livello di caos cosmico è sempre lo stesso! ;-)

    Boston: Ahaha! Eh, dai che lo sai come sono i nani di 'sta generazione! Che poi, se ci pensi ora i miei nani smanazzano impuniti e beati, protetti dalla giovine età... ma tanto tra 4 anni verranno già messi in riga e impareranno il sacro terrore per il contatto fisico!

    ReplyDelete

edddaì, blatera un po' con me!