Tuesday, June 21, 2016

balenese

I pesci.
Sono i pesci la nuova ossessione del momento.
Alice si è fatta una cultura, ed ora sa distinguere tra loro balene, megattere, belughe e capidogli,  squali tigre, squali zebra, squali bianchi, squali dormienti (sì, pare ci sia pure lui, lo Squalo Pisoloso).
Lo Gnomo vive dentro la vasca da bagno, in compagnia di cetacei e molluschi immaginari.
Se prima ficcarlo dentro sta dannata bacinella di plastica era un impresa titanica, (perché' nella toperie non c'e' la vasca da bagno vera, quindi lo Gnomo lo incastrano dentro un catino, lo annaffiano un po'  e poi lo lasciano li' a inzupparsi come i cetrioli sotto aceto) bene, ora è impossibile tirarcelo fuori.
Esce da scuola e chiede di andare a casa a fare il bagno. Il bambino più pulito della Francia.
Tra poco smetteremo di preoccuparci del mezzo polmone capriccioso perché gli spunteranno le branchie e diventera' un Tritone.
Si è lamentato con l'educatrice dell'ecole perché, tra gli animali marini di plastica, manca il pesce liocorno e non hanno la beluga.
Tze. Dilettanti.

Il Grinta intanto, preso dall'entusiasmo ne approfitta e riparte alla carica con la sua nuova ossessione: il Geode.
Qui il Geode, con tanto di arcobaleno post-tempesta.
Perche' il Geode sa come farsi fico.
Il Geode è il cinema tondo, quello a 180 gradi, dentro il pallone.
Il Grinta vuole assolutamente andare al Geode... e fa due Geodi così ad Alice da mesi ormai.
"C'è il documentario sulle balene! Dai che allo Gnomo piacerà un botto!"
"sarà lunghissimo"
"no no, solo 50 minuti... lui si esalta per le balene, io per il Geode... e te dopo ti pigli il gelato, dai!"
Ha detto gelato?
Ha detto gelato.
Quindi loro domenica erano al Geode.

Lo Gnomo era super carico e esattissimo.
 Alice gli aveva spiegato in dettaglio gli usi e i costumi del cinema:
"Al cinema si sta in silenzio Gnomo, fermi e buoni, e si guardano le balene che saranno grandissime e bellissime... capito?"
 "Si si, io faccio zitto... ssshhh... fai zitta anche tu mamma, che arrivano le balene!... Dove sono? Dove sono le balene? Faccio zitto eh... ma le balene? C'è anche Nemo? La balena soffia l'acqua... anche il delfino... fai zitta eh, mamma, sennò le balene non vengono..."
"Gnomo, prendi un pasticcino al valium che tra poco dall'emozione ti viene una sincope..."
"Ma che balene sono mamma? Te lo sai? Le orche? I capidogli? Non mangiano i pesci vero? Nemo va dentro la balena ma poi non se lo mangia mica... Non sono gentili se mangiano i pesci... Non importa, è una sorpresa...  mamma, stai fando zitta? Fai zitta eh mamma, come me... shsfhhs..."
...

Parte la visione del Geode.
Musica da concerto techno e visione psichedelica di un tunnel in movimento, velocissimo, che ti inghiotte cambiando colore e diventando una bocca, delle linee colorate, un vortice, un tubo luminoso nello spazio, poi un buco nero nella luce, poi boh... una roba che ad Alice stava venendo una crisi epilettica e le vertigini.
Qui un' frammento del tunnel vertiginoso in tutta la sua simpatia.
Perche' il Geode e Alien sono amici.

Lo Gnomo, impreparato, si accartoccia sul sedile e miagola: "No no...
voglio andare a casa mia..."
"Aspetta, Gnomo, è tutto per finta, come sul computer di casa... tu non guardare ancora, che è una sorpresa... Fai come me, copriamoci gli occhi (che me la sto facendo sotto...) e papa' ci dice quando arrivano le balene..."

Le balene arrivano.
Ma accompagnate da musica classica drammatica, ad altissimo volume.
Balene che sbattono code con schizzi fortissimi, balene che saltano fuori per mangiare i pesci con salti rumorosissimi e ad effetto... insomma, delle balene con un forte forte senso del pathos.
E a quel punto lo Gnomo e' talmente terrorizzato che non vuole uscire perché "Là (L'uscita è al fondo, vicino allo schermo) c'è l'acqua... non voglio l'acqua, voglio casa mia!"
Trascinato in braccio verso l'uscita conclude: "belle le balene. Ma mi piacciono di più' le mie".

Vi abbiamo trasmesso: il primo trauma gratuitamente inflitto.


Alice Geodizzatrice

9 comments:

  1. Oh povero gnomo!
    Però ammetto che il geode è VERAMENTE figo!

    ---Alex

    ReplyDelete
    Replies
    1. Lo è. Ma dovevo andarci preparata e a stomaco vuoto, perché alla presentazione iniziale quasi vomitavo!

      Delete
  2. so' un po' stronza ma sto morendo dal ridere!!
    a montepello c'è un acquario grane grande pare, ma a me fa un po' triste non ci siamo ancora andati.
    quest ultimo weekend sul mio calendario c'era sscritto Alice e io ho avuto un grosso magone. anche perchè intanto mi sono rimessa in piedi,, anche se non avrei davvero potuto passeggiarti.

    bacissimi balinesi!!

    ReplyDelete
    Replies
    1. Anchio anchio anchio avevo marcato Montepello sulla mia agendina da donnina della 800!! :(
      Tu continua pianino a restare in piedi, e a fare la sirenetta... io spero in un abbordaggio in Italì a questo punto!!

      Delete
  3. Oh maremma... Ma alla biglietteria non dicevano nulla che fosse così forte? 😳
    Io manco sapevo esistesse il Geode..

    ReplyDelete
    Replies
    1. Comunque mi pare giunta l'ora di andare al mare! :)

      Delete
  4. ma il Grinta informarsi prima, pareva brutto?
    al prossimo giro in Italia l'acquario di Genova di corsa

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ahaha!! Io francamente di acquari nun ne posso più... visitiamo una volta a settimana quello piccolino e economico a sud di Parì... e ormai conosce le vasche a memoria, i guardiani lo salutano e tra poco magari ottiene uno stage come aiuto-pulitore per quanto alita sui vetri!!

      Delete

edddaì, blatera un po' con me!