Sunday, April 10, 2011

caos cosmico

I posti in cui Alice dovrebbe fare ordine sono:

L'armadio. 
I vestiti sono esplosi in rivolta 2 mesi fa, Alice giura "io non c'entro nulla!", e poi lei supporta le sommosse popolari. Le mutande han fatto comunella con i maglioni, le calze sono strisciate ovunque, manca poco che troveremo nel frigo l'abominevole calzino delle nevi, gli appendini si sono intrecciati indissolubilmente in un amplesso di amorosi sensi e se si apre l'anta occorre prepararsi alla valanga colorata che esonda.

Le librerie.
In realtà più che le librerie vanno messi in ordine i libri che imperversano ovunque per mancanza di spazio... Alice ha capito che il libri sono un po' come i funghi, tendono a prediligere posti scuri o umidi, tipo sotto il letto, dove c'è una piccola scorta che silenziosamente si ingrossa e convive con balle di polvere,  o nei caldi vapori del bagno (in bagno Alice necessita sempre di almeno 3 libri: uno cazzaro, uno in inglese e uno in italiano, a seconda della complessità dell'opera che si appresta a espellere... al momento ce ne sono 9. E le settimane enigmistiche non contano).

Il bagno
Non solo c'è un'invasione di libri, ma ieri Alice ha spremuto sullo spazzolino la crema anti-eritema del Grinta. E già grazie che ne ne è accorta prima di farsi una pulizia profonda e esfoliante del palato.

La dieta.
Negli ultimi 4 mesi il pranzo di Alice è stato immancabilmente al torbido Deli all'angolo della scuoletta Reggyo.
Immancabilmente lo stesso.
Un trancio di pizza agli zucchini, una confezione da 3 dollari di biscotti al cioccolato, un caffè con tanto latte per ammazzarne il gusto urendo. Totale $ 6.79
Questo per 5 giorni alla settimana.
Cascasse il mondo.
Il siòre delle pizze l'altro giorno l'ha guardata:"Ma come fai?!"
"A fare cosa, scusa?"
"A non esplodere"
"..."
Quando pure il commerciante ti mette in guarda è il momento di correre ai ripari, che
Alice è ripetitiva e monotona, potrebbe continure così fino a giugno, ma si avvicina la stagione del bikini.

Il cervello.
Che ve lo dico a fare.

Alice disordinatrice.
E voi? Dov'è che ci avete il vostro angolo incasinato?

19 comments:

  1. Allora, in primo luogo la macchina, la "piccolaka". Un delirio di libri, fotocopie, bottigliette d'acqua sotto i sedili. Secondo, la valigia che mi trascino dietro tutta la settimana. Ancora non capisco come riesco a farci stare le cose, invidio tanto mia sorella che è metodica e organizzata. Credo che le chiederò di farmi ripetizioni. Terzo: anch'io il cervello di sicuro. E lì mi sa che non ci sono ripetizioni che tengano! ;)

    ReplyDelete
  2. Mumble mumble...
    Beh, sicuramente l'armadio in primis. Chè quei maledetti di finlandesi ti stuzzicano con gli armadi da 150 mq e poi vai te a fare ordine in quel guazzabuglio!
    Ho il trench che ha fatto amicizia con il pigiama, le mutande che ormai sono culo e camicia con i collant, maglie pesanti mischiate a costumi da bagno.
    Senza contare che ora c'è da fare anche il cambio di stagione (che io odio!!) e quindi anche quest'anno un qualche capo d'abbigliamento verrà perso per sempre nell'iperspazio.
    Il bagno l'ho appena riordinato, quindi per 2-3 giorni dovrebbe resistere.
    La cucina... beh sì, la cucina... ahem...
    Non trovi che non ci sono più le mezze stagioni?
    *tutto pur di non pensare a riordinare*

    ReplyDelete
  3. Macchina millanta volte!!! L' unico angolo del pianeta strafottentemente MIO... Il che implica il fatto che sia lurida, debordante di fogli, penne, cartacce, briciole, bottigliette d'acqua e chi piu' ne ha piu' ne metta... Che soddisfazione o_0

    ReplyDelete
  4. Anche io, anche io ho sempre 3 libri con me, ma non solo in bagno, in pratica me li porto sempre dietro... tutti e 3 (serio, faceto e in inglese). Figurati come vado in giro leggera leggera!!! Un tempo ne avevo anche uno in francese, adesso però ho ridotto le pretese e il francese (scritto) per adesso giace nel pozzo dei desideri.
    Riguardo al disordine, la cosa più incasinata che ho è quella dove al mio ragazzo è proibito mettere mani: il mio studio/ufficio, in cui sono incluse cose che spaziano dal bicchiere sporco di vino della settimana precedente, alla pinzetta per le spiluccarmi le sopracciglia da grizzly che mi ritrovo, a- ovviamente- le cose di lavoro! Per tutto il resto... c'è il mio ragazzo che è un ossessivo e ordinatore nato!
    A. nr 2

    ReplyDelete
  5. PS: e non parliamo della dieta, che qui si aprirebbe una voragine di buoni propositi andati a male e sensi di colpa conseguenti a palate!!!
    Anche li, il mio ragazzo non pi mettere mani, perché è peggio di me!

    Sempre A. nr 2

    ReplyDelete
  6. la mia scrivania. metto in ordine libri e articoli, butto cartacce e fazzolettini di carta usati, bottigliette d'acqua quasi vuote, fogli scribachiati ed in meno di un'ora tutto torna come prima ...

    ReplyDelete
  7. aggiungo: Alice guarda questa! e` chiaramente la soluzione!

    ReplyDelete
  8. La mia borsaaaa!!!!

    ReplyDelete
  9. "Angolo"? Mettiamola così: tengo ordinato dentro le mutande se no i gioielli di famiglia stanno scomodi. Tolto quello, vale tutto.

    ReplyDelete
  10. Sicuramente ogni armadio di casa mia dovrebbe essere riorganizzato, ma chi ce l'ha la voglia? E poi il soffitto: non si passa dalla porta...

    ReplyDelete
  11. Vuoi proprio saperlo??

    Ho un cassetto piuttosto grande anzi due..uno con foglietti, e fogliettini vari insieme a souvenir vari per l'ipotetica e sempre in agguato idea dello scrap book (che per la verita' oltre che ai books per l'uni, non ho tempo per altro!). Il secondo cassetto e' il the best off..ci puoi trovare di tutto gummy bears and worms (ancora sigillati), candies and lollipops vari di quando ho fatto la caccia al tesoro per i miei bambini per Halloween, macchina fotografica, appunti, guide, altri appunti, chiavette usb, riviste di NYC..e' talmente pieno che ora, quando lo apro..scricchiola..

    Dico sempre, quando ho tempo...

    ReplyDelete
  12. dappertutto, macchina compresa.
    per non parlar della testa.

    ReplyDelete
  13. Io sono una disordinata cronica con picchi ossessivi per l'ordine. cioè: sarei ordinata, ma non è nella mia indole! Convivo con un imboscatore che è esattamente l'opposto di me. Tipo: fuori è tutto bello, poi apri un cassetto e trovi l'inferno.

    Non so come faremo con la bambina. Speriamo di non dimenticarla da qualche parte..

    ReplyDelete
  14. fiihiù...fiihiù...fiihiù....;-)
    caos cosmico
    in questo momento c'è anche la Fera djj Sùbiet nella pancia!

    ReplyDelete
  15. non so manco cosa sia l'ordine. specie quello mentale.
    Però i tuoi angolini disordinati sono simpatici, specie l'immagine del calzino delle nevi. Vorrei averne uno anche io! xD

    ReplyDelete
  16. L'ARMADIO!!! Mi angoscio al solo pensarlo!!! Be', sì, anche il cervello... :-D

    ReplyDelete
  17. Paola & Soncosì: Ah!La macchina! Quando ce l'avevo era una piccola discarica, ma io mi ci trovavo tanto ebne!
    Marica: :)
    Nega: Anche tu perdi robe nell'iperspazio?! :)

    A. n.ro 2: Ecco invece il Grinta è uguale uguale a mmè, forse pure un po' pejo in fatto di disordine cosmico!

    Kino: LA VOGLIOOOO!!
    Ada: Uh, vero! Però no, la borsa non la conto perchè insomma, è I M P O S S I B I L E fare ordine dentro una cosa che sbatacchie e sballonzola ampresso a me per tutta la giornata!

    Boston: Hahahaa!!
    Vitadimamma: Come che non si passa dalla porta?!?

    Alice: io non ho cassetti, in compenso ho scatole che strabordaon come i tuoi secretaire... però non scricchiolano ;-)

    Alga: Nel caos primordiale spuntano un sacco di robbe interezzanti!

    Lagiulietta: ma noo! Sarà perfetto per la nana: effetto compensazione, un po' di disordine e di sordine sia dentro he fuori, ottimo esempio di Ying e Yang! mooolto Zen!

    Asmì: :-D! Eh, ma lì nella panza un po' di caos ci sta benizzimoo!

    Zion: varda che il calzino delle nevi è antipaticisimo da indossare :-P
    ImperfectW. :)

    ReplyDelete

edddaì, blatera un po' con me!